Warning: session_start(): Cannot send session cookie - headers already sent by (output started at /home/htlstlia/public_html/museo/il-museo-mancante.php:25) in /home/htlstlia/public_html/museo/headerino.php on line 2

Warning: session_start(): Cannot send session cache limiter - headers already sent (output started at /home/htlstlia/public_html/museo/il-museo-mancante.php:25) in /home/htlstlia/public_html/museo/headerino.php on line 2
animazione
Il Museo Mancante

Sant’Elia Hotel e l’ Associazione Sconfin@ndo hanno intrapreso una collaborazione sinergica con lo scopo di incrementare il valore del patrimonio del nostro territorio, attraverso iniziative promozionali quali  l’uso innovativo delle tecnologie informatiche per la divulgazione delle informazioni  culturali, artistiche e turistiche.

Sant’Elia Hotel è ubicato in Sant’Elia Fiumerapido (FR) nei pressi dell’uscita della superstrada Formia-Cassino-Sora-Avezzano è un albergo con annesso ristorante, nel quale si possono gustare ricette e piatti tipici del nostro territorio.
Sconfin@ndo invece, è un’associazione senza scopo di lucro che da diversi anni opera a favore degli emigrati laziali e dei loro famigliari.

L’idea è quindi di realizzare insieme, il Museo dell’Emigrazione della Ciociaria e Basso Lazio “Giovanni Di Mambro”e la Galleria Pinacoteca  per giovani artisti, nella struttura del nuovo Sant’Elia Hotel già noto come Hotel Cirelli.
Il Museo mancante, non è l’unico, come ha sempre sostenuto lo studioso e uomo d’arte Michele Santulli il quale, nel suo meraviglioso libro” Ciociaria Sconosciuta”, rivendica l’importanza storica dell’Emigrazione in Ciociaria e dei territori prima appartenenti alla Campania, chiamata “Terra di Lavoro”.Il Museo, in allestimento dinamico, vuole contribuire alla ricerca sull’emigrazione laziale ed in particolare sulla storia dell’emigrazione in Ciociaria e Lazio fino ai giorni nostri.
Non sono solo numeri e statistiche, ma  la vera storia delle famiglie e delle comunità di emigranti; dai luoghi di partenza a quelli di arrivo attraverso gli anni.

Tra i primi in Italia ad emigrare furono i Ciociari, prima verso Roma e Agro Pontino e poi Parigi, Londra, Berna, Liegi, Dublino, New York, Boston, Chicago, Detroit, Windsor, Londra, Toronto, Montreal, S. Paolo del Brasile, Buenos Aires, Rosario, Santa Fè, Melbourne, Sidney, Adelaide, Perth, ecc.

Una bella sfida quella che lanciamo a tutti noi e a tutti coloro che leggeranno queste righe, costruire insieme il Museo dinamico dell’Emigrazione “Giovanni Di Mambro”, che racconta le storie di fatica, di sangue e di successo degli emigranti laziali e delle loro famiglie sparse nel mondo.

Conoscere e valorizzare la nostra memoria, potenziando il grande patrimonio culturale ed umano costituito dalle nostre comunità all’estero, con particolare attenzione verso i giovani delle ultime generazioni. Costruire nuovi ponti per mettere in comunicazione, persone, idee ed iniziative comuni.

ULTIMI EVENTI INSERITI
EMIGRANTE CIOCIARO

2° Festa Provinciale
dell' Emigrante Ciociaro.

leggi-tutto
ARANDORA STAR

Arandora Star: Il ritorno di Jonh

leggi-tutto